Questa volta il Novara gioca in biancorosso. Il Vicenza restituisce ai piemontesi la lezione di calcio patita all’andata e annichilisce gli azzurri per novanta minuti, trovando però solo nel finale, in modo probabilmente irregolare il gol decisivo. Ma la svista del mediocre arbitro Ciampi (che nel primo tempo aveva negato un rigore ad Abbruscato apparso netto) non può offuscare una prestazione giocata sopra la media da tutta la squadra vicentina. Letteralmente indemoniati gli undici messi in campo con intelligenza da Maran, nella medesima formazione anti-Toro, con un Tulli, confermato dopo il match così così di Bergamo che ripaga alla grande la fiducia del tecnico trentino. Dinamismo, determinazione, concentrazione in ogni fase della partita: questi gli ingredienti in grado di mettere al tappeto la truppa di Tesser (infuriato a fine match, al pari del ds Pasquale Sensibile). Apparsi per contro la copia sbiadita della formazione rapida e cinica dell’andata. Vicenza per la prima volta al sesto posto solitario in classifica, in piena zona playoff (e martedì recupero ad Ascoli), Novara che si stacca dalla vetta.

PRIMO TEMPO

3′ apre le danze il Vicenza. Ci prova Botta dalla distanza, tiro angolato ma debole, nessun problema per Ujkani

5′ Giani in difficoltà su Bertani sulla fascia destra del fronte d’attacco piemontese. Fallo e punizione, scodellata al centro, dove Motta prova la girata al volo, di poco alta sulla traversa. Pochi secondi dopo, su un traversone al centro, Rubino finisce per le terre e reclama il penalty, Ciampi non abbocca

8′ suggerimento filtrante centrale di Morosini per Abbruscato, anticipato dall’uscita con i piedi fuori area del portiere novarese

11′ angolo di Tulli da sinistra dell’attacco berico, palla sul  secondo palo per la testa di Martinelli, ancora nessun problema per Ujkani

12′ ancora una verticalizzazione di Morosini, che mette Abbruscato a tu per tu con Ujkani. Il centravanti non ha però un controllo felice, si defila troppo a destra e quando conclude lo fa sull’esterno della rete. Ghiotta l’opportunità sprecata dal biancorosso

14′ Tulli ci prova dai 30 metri, velleitario.

16′ ancora Tulli. Abbruscato gli da la sponda su rilancio della difesa, il marchigiano vince il duello con Ludi e dal limite spara il destro, centrale, para ancora Ujkani senza grandi patemi

18′ un lancio lungo imbecca Bertani poco fuori dall’area berica. L’attaccante avrebbe campo davanti a sé, ma scivola e perde l’attimo

21′ occasionissima per il Vicenza. Di Matteo crossa basso in mezzo da sinistra, ancora Abbruscato fa una splendida sponda per Tulli, che si ritrova a battere un rigore dai 16 metri, ma il suo destro a giro è troppo centrale e Ujkani si accartoccia in presa

25′ rigore negato ai biancorossi. Punizione di Tulli da sinistra, respinta, palla messa ancora in mezzo da Di Matteo, Abbruscato si ritrova di nuovo solo davanti al portiere piemontese, che gli ribatte la conclusione sottomisura. Quando l’attaccante berico cerca di rientrare in possesso di palla lo ostacola, irregolarmente per tutti, fuorché per il direttore di gara. Si prosegue il gioco fra gli ululati del Menti

26′ a sinistra biancorossi sempre pericolosi. sul traversone di Di Matteo impatta bene Abbruscato, ma la sfera è a lato

35′ Botta entra duro e fuori tempo a centrocampo su Bertani, è il primo ammonito dell’incontro

36′ Motta dalla distanza, conclusione da dimenticare

38′ punizione dalla trequarti destra del fronte d’attacco novarese. Gheller sul secondo palo per Marianini, sponda di testa, esce Russo e sbroglia

40′ Bertani imita Botta, fallo a centrocampo e cartellino giallo

44′ Novara esce dal guscio. Gheller pesca Rubino in area con un lancio dalla linea di centrocampo. La mezza girata al volo del capitano azzurro finisce fuori

SECONDO TEMPO

2′ il Vicenza parte bene anche nella ripresa. Rilancio dalle retrovie di Russo, spizzata di Abbruscato per Gavazzi. Tiro ribattuto del numero 79 biancorosso, ci prova anche Soligo, conclusione sul fondo

4′ lancio di Morosini in area, sponda di Abbruscato per Tulli, la cui rovesciata si perde a lato della porta di Ujkani

7′ ottimo contropiede berico. Tulli fa il solista a trequarti campo, semina avversari e al limite scarica a sinistra per Botta. Sinistro violento del motorino biancorosso, palla d’un soffio a lato. Una manciata di secondi dopo ammonito Morosini per un fallo veniale. La relativa punizione dai 30 metri di Gheller finisce abbondantemente alta sulla traversa

12′ Tulli impazza a sinistra, si avvita ed effettua il traversone millimetrico sul primo palo per Botta, anticipato dalla tempestiva uscita di Ujkani

14′ Porcari affossa Botta, lanciato in percussione sulla trequarti. Ammonito anche lui. La punizione di Giani è la copia perfetta di quella di Gheller di poco prima, palla lontana dal provocare patemi all’estremo difensore piemontese

18′ Rubino dalla distanza, palla che sfila di poco a lato dal palo alla destra di Russo, che comunque c’era

21′ ci prova ancora Botta dai 25 metri, conclusione tesa, ma centrale, para a terra Ujkani

26′ Gemiti si fa largo sulla sinistra, va sul fondo e calcia il cross basso, Russo para senza difficoltà

29′ Porcari esplode il destro da distanza siderale. Russo c’è

31′ fallo su Misuraca al limite dell’area, all’altezza del vertice destro del fronte d’attacco berico. Rasoterra in area che crea una piccola mischia, poi Abbruscato suggerisce all’indietro per Giani, conclusione del laterale, palla fuori

35′ contropiede di Martinelli, che parte dalla sua area. Cambio di gioco per la fuga di Botta a sinistra, controcross del numero 77 che finisce lungo sul secondo palo. Palla ancora recuperata da Martinelli, centro per Misuraca, girata al volo ciabattata

39′ punizione di Giani dalla trequarti, cross in area, testa di Abbruscato, palla di poco a lato

40′ ci prova il neoentrato Cellini dal limite. Sfera ben indirizzata all’angolino basso alla destra di Ujkani, che si allunga e para in presa.

44′ GOL DEL VICENZA. buon lavoro di Misuraca sulla fascia destra, Ludi lo mette giù. Punizione battuta da Bastrini, tagliata sul secondo palo. A centro area Abbruscato e Cellini ostacolano Ujkani e la palla finisce dentro. Gol convalidato fra le furibonde proteste piemontesi

45′ i cartellini si sprecano. Sul taccuino di Ciampi finiscono in rapida successione Ujkani, Rigoni e Giani, il clima si fa incandescente

45’+5′ i cinque di recupero non finiscono più, ma alla fine arrivano i tre fischi di Ciampi e i tre punti in classifica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui